Scommesse con Martingala

SCOMMESSE SPORTIVE CON METODO MARTINGALA

scommesse con martingalaUno dei sistemi potenzialmente più efficaci per vincere alle scommesse sportive, se saputo usare correttamente, è la Martingala. Ma come si fa a scommettere online utilizzando il metodo Martingala e sopratutto quando conviene farlo e quando invece può essere deleterio? Scopriamo insieme come fare le scommesse con martingala in modo corretto e proficuo…

SIGNIFICATO MARTINGALA

Per prima cosa capiamo cosa significa “martingala matematica” e come questo sistema può essere applicato alle scommesse sportive anche all’interno di strategie più ampie e scommesse.

La martingala è una tipologia di scommessa che prevede il radoppio della somma puntata nel caso in cui la precedente scommessa risulti perdente così da avere sempre il recupero totale dei soldi precedente spesi più un margine di guadagno.

Ad esempio, se puntiamo 1 euro lo perdiamo, la martingala classica prevederebbe di fare una nuova puntata con 2 euro, poi con 4 e così via. Questo metodo del raddoppio ovviamente riguarda la martingala di base e può avere molte varianti come vedremo tra poco, sopratutto quando si tratta di trovare il metodo vincente per sommettere online.

QUOTE BASSE E MARTINGALA

Dopo diversi studi ed analisi è stato provato come la quote basse ed in particolare la quota 1.20 sono le migliori per iniziare a scommettere con il sistema martingala in quanto permettono un buon margine di manovra e gestibilità dei successivi incremento.

Come funziona la martingala con le quote scommesse?

L’esempio che abbiamo visto prima è il rudimento del classico raddoppio (usato spesso nel gioco della roulette dove il payout è fisso). Con le scommesse sportive il discorso cambia ed anche parecchio dato che le quote possono variare, essere alte come anche basse. Questa varianza di quote è sicuramente un grosso vantaggio per lo scommettitore che vuole usare con intelligenza la martingala per le proprie bollette.
Vediamo alcuni esempi pratici applicati a vari tipi di scommesse.

ESEMPIO 1.
Decidiamo di fare una scommessa singola (secca) su un evento con quota 2.5 (ipotizziamo sia un pareggio di una partita di calcio dove l’1 è quotato a 1.8 ed il 2 a 2.8). E’ certamente una scommesse abbastanza “azzardosa” ma comunque con buone chanche di successo. Se si vince si avrà avuto un payout di 2.5 quindi, ipotizzando una puntata di 100 euro se ne saranno vinti 150 NETTI.

Se invece si dovesse perdere si potrebbe ricorrere alla MARTINGALA per il recupero.
In questo caso dovremmo recuperare 100 euro persi.
Per fare ciò potremmo decidere di puntare 50 euro su una quota di 3, ma questo ci esporrebbe ad un notevole rischio dato che andremmo ad esporci meno sull’importo (50 euro) ma molto sulla quota (ben 3, quindi pronostico di difficile realizzazione).

Quando ci si vuole coprire con la martingala è quindi consigliabile invertire i due elementi e puntare di più sulla sicurezza di una quota bassa. Ad esempio puntando 500 euro con quota di 1.20 si vincerebbero 100 euro NETTI e si sarebero così recuperati i soldi precedentemente persi.

Si evince quindi come con quota 1.20 un eventuale martingala ben ponderata può essere la chiave di svolta.

Sicuramente 500 euro può sembrare una cifra alta ma se la rapportiamo alla sicurezza dell’evento ci rendiamo conto come comunque, avendo il budget necessario, sia un sistema logico da seguire.

Le cifre indicate nell’esempio sono puramente indicative e possono essere giostrate a piacimento. Si ricorda che questo non è un invito a scommettere in questo modo e che il rischio è sempre molto elevato pur avendo molte combinazioni da poter gestire a proprio vantaggio.

A QUALI SPORT PUO’ ESSERE APPLICATA?

La martingala è indicata per le scommesse sul calcio ma anche su altri sport come il tennis ed il basket su tutti. Non c’è poi da dimenticarsi dell’uso della martinganal con le scommesse sui cavalli.

Scommesse con Martingalaultima modifica: 2015-06-05T18:29:30+02:00da viverediscommes
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *